Da-a.it
Tutte le news dalla A alla Z ▻benessere, casa e web.

Come riscaldare e arredare il bagno con una stufa elettrica

3

I classici sistemi di riscaldamento utilizzati nelle abitazioni, quali termosifoni e stufe a pellet, spesso lasciano scoperte alcune stanze: una tra tutte il bagno. Molto spesso, infatti, non c’è posto per i termosifoni in bagno o se lo si trova non è possibile montare molti elementi: il risultato è che la stanza non si riscalda mai abbastanza come vorremmo. Un’idea per scaldare bene e velocemente una piccola stanza come il bagno è quella di ricorrere alla stufa elettrica. Ne esistono di tantissime tipologie e non necessariamente la stufetta deve stonare con l’arredamento ed il design del bagno: esistono infatti in commercio modelli che, proprio per andare in contro a questa esigenza, non solo scaldano benissimo ma diventano un vero e proprio elemento di design all’interno del bagno.

Vediamo quindi quali sono tutte le tipologie di stufe elettriche che puoi scegliere per il tuo bagno, dalle più classiche alle più originali e innovative.

I modelli più classici

Se stai cercando una stufa elettrica per il bagno di sicuro la tua scelta ricadrà per un termoventilatore, ovvero il classico scaldino da tenere a portata di mano e da accendere al mattino, quando in inverno le temperature sono davvero fredde, o prima di entrare in doccia. Perché il termoventilatore? Ha la capacità, grazie al suo sistema di riscaldamento, di emanare calore subito dopo essere stato acceso, quindi è perfetto per scaldare subito la stanza, anche se dopo averlo spento non mantiene a lungo il tepore. I classici modelli di termoventilatori sono piccoli e compatti, da poter tenere sempre a portata di mano in bagno su un ripiano o da tirar fuori dallo sportello all’occorrenza. Il loro design non è di certo accattivante, ma se il tuo bagno ha uno stile moderno puoi optare, anziché per i soliti colori bianco, grigio e nero, per nuance più vivaci, come il rosso, il blu, o il verde. Inoltre, se hai problemi di spazio, c’è anche la possibilità di acquistare modelli che si installano alla parete in modo molto semplice, senza l’aiuto di un tecnico o di particolari accessori, i quali sono infatti già compresi nel prodotto che si acquista.

I modelli di design

Vediamo adesso invece quali sono i modelli più innovativi, che non solo puntano al riscaldamento della stanza in cui si trovano, ma diventano un vero e proprio elemento distintivo che crea stile. Parliamo ad esempio dei termoventilatori a specchio: un vero e proprio specchio da appendere al muro, che scalda la stanza e, oltre a non essere brutto da vedere diventa funzionale e d’arredo. Alcuni modelli sono addirittura dotati di portasalviette, in modo da avere praticamente un’altra postazione da sfruttare come fosse un normalissimo specchio del bagno. Ma non solo a specchio: alcuni termoventilatori si nascondono sotto le sembianze di veri e propri quadri! I disegni e le stampe disponibili sono davvero tantissimi e questo non può che dare un tocco davvero unico al design del tuo bagno.

Stufetta si, ma in sicurezza

Una volta scelto il modello che più soddisfa le tue esigenze, è fondamentale pensare anche alla sicurezza. Ricorda infatti che il bagno è un luogo dove gli schizzi d’acqua sono sempre presenti ed un elettrodomestico che utilizza la corrente deve essere sicuro al 100%. Per questo motivo, quando acquisti un termoventilatore per il bagno, devi sempre prestare molta attenzione al grado di protezione che viene riconosciuto al modello che hai deciso di acquistare, per non rischiare di ritrovarti con un termoventilatore che possa farti correre inutili rischi mentre lo utilizzi in bagno. La protezione viene espressa con le sigle IPX4 oppure IP24, dove 4 è il grado di protezione più alto dalle gocce che potrebbero arrivare al termoventilatore: questo grado significa infatti che il termoventilatore è coperto da tutte le gocce verticali che arrivano da ogni posizione. Se il numero scende, significa che la protezione è sempre di meno e quindi il termoventilatore è meno sicuro. E’ necessario conoscere questo aspetto in quanto potresti trovarti a dover scegliere tra due modelli e questo aspetto potrebbe naturalmente essere decisivo per far sentire più sicuro te e la tua famiglia. Se però ti è capitato di acquistare una stufetta elettrica e solo dopo ti sei accorto che ha una scarsa protezione dalle gocce d’acqua o non ha affatto protezione sarebbe meglio non utilizzarla affatto in bagno, o al limite tenerla in un angolo lontano da possibili schizzi d’acqua.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy