backup dati
Tecnologia

Come fare un backup dati per evitare di perdere files personali

I nostri PC sono evoluti tantissimo in questi anni, ma anche se siamo nel 2019 nulla nega che gli incidenti possono comunque accadere. Un Hard Disk che si rompe è ancora possibile. Una SSD che per qualche motivo inizia a creare una grossa quantità di errori ce ne sono ancora. Vuoi per incompetenza o sfortuna, è ancora possibile perdere i nostri dati a causa di qualche piccolo errore umano.

Ma quindi, come possiamo salvare i nostri dati da un simile destino? Ecco qualche consiglio che potete seguire per eseguire un corretto backup dei vostri files personali.

Usate più dispositivi esterni e su più tecnologie

A seconda dell’importanza dei vostri dati, potete usare diversi mezzi per evitare la perdita di files. Ad esempio, salvate tutti i dati meno importanti (e più pesanti) su un HDD, insieme a quelli più importanti. Quelli che però hanno davvero grande importanza (di cui avete già una copia) meritano una seconda copia, con il quale possiamo usare anche una semplice penna USB. Le penne USB (o al limite le schede SD) non usano componenti meccanici che possono rompersi a caso. Allo stesso modo però, le penne USB non sono invincibili: uno sbalzo di tensione o un inserimento errato può danneggiarle (anche se al giorno d’oggi diventa sempre più difficile). Non dimenticate d’aggiornare sempre questi dati che avete a disposizione.

Passate al Cloud

Potete usare questo sistema come una terza copia per il backup dati, o magari anche una semplice copia di partenza. Questo dipende sempre naturalmente dalla quantità di dati che dovete salvare, visto che c’è sempre un limite di GB che potete utilizzare in forma gratuita. Potete usare OneCloud, Dropbox, o anche GDrive. La scelta è vasta e potete anche usare più sistemi di backup su cloud per salvare più copie dei dati importanti.

Usate la sincronizzazione per i programmi compatibili. Ad esempio, potete salvare tutti i vostri dati di navigazione di Chrome nei server di Google. Non perderete nessuna password, cronologia o altri dati temporanei o permanenti. Se non altro riuscirete a salvare qualcosa di molto importante (visto che ormai al giorno d’oggi la nostra vita è connessa almeno a qualcosa sulla rete) visto che sarà sempre salvata nei server esterni di qualche servizio.

Limitate comunque la possibilità d’incidenti

Se il vostro PC è molto vecchio, cambiate almeno il suo Hard Disk o SSD. Questa è già una buona precauzione per evitare che un giorno possiate perdere i vostri dati a causa dell’età del computer.