Da-a.it
Tutte le news dalla A alla Z ▻benessere, casa e web.

Framework .net a cosa serve

4

Nella costruzione di programmi per Windows ci si serve nella maggioranza dei casi di Framework .net. Nasce come una sorta di libreria di codici per lo sviluppo di programmi basati sul sistema operativo Windows. Nel corso degli anni ha subito varie modifiche. Se siete interessati alla programmazione e quindi all’utilizzo di Framework. net sarebbe utile leggere questo articoli e magari approfondire in seguito la materia con un corso C#. E’ fondamentale avere almeno le basi sull’argomento, prima di cimentarsi in uno studio più approfondito dello stesso.

Cos’è Framework .net?

Il Framework .net combina una struttura lavorativa e un ‘Runtime Environment’, ovvero un’ambiente nella quale è possibile impiegare funzioni già redatte, che il programmatore dovrà semplicemente richiamare, grazie apposite linee di codice. Parliamo di un funzionamento identico a qualsiasi altra libreria API, con codice già compilato. Inizialmente questo framework veniva impiegato per permettere il funzionamento di programmi basati su hardware diversi tra loro, anche se con il passare del tempo framework .net è diventato un’esclusiva di Windows.

Sono moltissime le applicazioni e i programmi che si servono di questa scrittura, il quale mette a disposizione un gran numero di codici già scritti, partendo dalle funzioni più semplici, per finire a quelle più complesse, che richiedono script profondi. Ovviamente non è possibile eseguire framework .net su un PC dove non è presente Windows.

A cosa serve framework .net?

Gli utenti che non si interessano di linguaggi di programmazione conosceranno questo servizio solamente perché risulterà installato nel proprio PC, o magari non saranno neanche a conoscenza della sua esistenza, in quanto i vari programmi e applicazioni che interagiscono con lo stesso, lo fanno in maniera completamente autonoma. Inoltre, non risulta neanche necessario effettuare aggiornamenti manuali, dato che Windows Update lo farà da sè.

Coloro che si occupano di sviluppare programmi invece dovranno conoscere i vari linguaggi di programmazione supportati di framework .net, ovvero C#, C++, F# e Visual Basic, oltre a saper utilizzare tutti comandi utili a richiamare le varie API e i blocchi di codice.

Seguire un corso apposito è sicuramente utile per avere almeno le conoscenze basilari sul funzionamento dei programmi sulla Runtime, così da poter apportare modifiche e correzioni ad eventuali errori che possono verificarsi. E’ molto facile che gli hacker eseguano azioni dannose, attraverso il framework e un codice eccessivamente vulnerabile. Proprio per questo Windows pubblica mensilmente una relazione con le eventuali contromisure di sicurezza da attuare nel caso venga sfruttata la vulnerabilità del codice.

Dopo aver approfondito in maniera esaustiva il discorso sulla vulnerabilità del codice, è bene conoscere quali sono i reali utilizzi alla quale è destinato framework .net. Con questo strumento è possibile fare veramente di tutto. Il framework della Microsoft può essere impiegato anche su sistemi operativi offline, su desktop, ma anche per applicazioni su web.

Possono essere svolte determinate funzioni relative alla comunicazione fra pagine web, il proprio client e un server. Solo recentemente Microsoft ha deciso di rendere framework .net completamente accessibile ed open source, conferendogli licenza GNU based. Attraverso la versione .net Core, è possibile implementare le funzionalità del framework anche su sistemi operativi diversi da Windows, come Linux e Mac OS. L’obiettivo del colosso di Redmond, infatti, è stato proprio quello di estendere la portata di questo strumento, in modo da garantire maggiore libertà agli sviluppatori per sviluppare l’ambiente lavorativo in base alle proprie esigenze.

In definitiva framework . net è uno strumento davvero interessante, che contiene un piccolo universo al suo interno, che va studiato e utilizzato con attenzione. Ovviamente, per saper interagire correttamente con framework sono necessari pazienza e costanza, nel caso si intendesse imparare ad usarlo autonomamente, in alternativa è possibile frequentare uno dei tanti corsi proposti sul web.

Potrebbe piacerti anche

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy