come installare firefox in chrome os
Tecnologia

Come installare Firefox in Chrome OS

I Chromebook sono economici e facili da usare, ma vengono venduti con alcuni programmi preinstallati che spesso non possiamo cambiare.

Ad esempio, certi utenti preferiscono usare Firefox al posto di Chrome.

Per quale motivo possiamo trovare preferibile installare Firefox in Chrome OS?

Per prima cosa, certi utenti preferiscono questo browser a Chrome per alcune delle sue funzioni dedicate (come l’anti-tracciamento, ritenuto superiore a molti altri browser).

Ma l’utilità maggiore che può venire dall’usare Firefox su un Chromebook è la possibilità di sincronizzare i nostri dati di navigazione a piacimento.

Ad esempio, possiamo trasportare le ultime schede aperte, password ed altri dettagli fra più dispositivi  Chromebook una volta che abbiamo installato questo browser.

Iniziamo quindi a parlare sui vari metodi per inserire Firefox nel nostro Chromebook.

Se il portatile è completamente aggiornato

Significa che avete una versione di Chrome OS capace di supportare le applicazioni di Android.

Questa è assolutamente la cosa più facile da fare, poiché non vi basterà altro che visitare il Play Store ed installare una versione di Firefox a piacimento.

Naturalmente controllate prima se il vostro Chrome OS ha il supporto per le App di Android attivo.

Ovvio che bisogna anche dire una cosa: la versione che state installando è quella tipica per i cellulari.

Alcune funzioni non sono presenti e la grafica del browser è dedicata per gli Smartphone o i Tablet, come tale vi lascerà piuttosto spaesati se vi state aspettando una versione altrimenti più conosciuta per PC.

Se il vostro portatile non è aggiornato o volete Firefox per Desktop

Cosa possiamo fare per ottenere la versione per PC di Firefox, direttamente sul nostro Chromebook?

Per prima cosa controllate il tipo di Chromebook che avete a disposizione.

Deve essere prima di tutto compatibile con i programmi per Linux (ad esempio i Chromebook Plus della Samsung lo supportano) e dovete accontentarvi d’installare Firefox ESR al suo interno.

Firefox ESR è una versione dedicata ai professionisti ed aziende che non possono usare il nuovo motore di Mozilla (Quantum) per vari fattori di compatibilità.

Perciò troverete una versione di Firefox che ha un look un po’ vecchio, ma è ancora aggiornato sul fattore sicurezza.

Inoltre può sincronizzare i vostri dati di navigazione come fanno i programmi attuali.

Per prima cosa, aprite il terminale.

Potete fare ciò in vari modi, ma quello più diretto è usare la combinazione CTRL+ALT+T.

Una volta aperto Terminal, digitate questo comando:

sudo apt install firefox-esr

Fatto ciò aspettate qualche minuto: il sistema operativo deve scaricare i files e installarli man mano, un operazione non sempre diretta, ma che ci porterà definitivamente ad avere Firefox nel nostro Chromebook.

Se Firefox ESR non funziona o non vi soddisfa completamente, potete installare una versione personalizzata chiamata Ice Weasel.

Questo browser è molto più improntato sulla sicurezza rispetto al browser di Mozilla, perciò dovete prenderci un po’ l’abitudine a proposito delle sue funzioni.

Potete installarlo digitando questo comando:

sudo apt install iceweasel

Se il vostro portatile non è aggiornato e non supporta i programmi di Linux

La situazione diventa drasticamente più complicata, questo va detto subito.

A questo punto vi troverete ad un bivio: se volete installare Firefox, dovete rimuovere Chrome OS ed installare Linux usando Crouton.

Quest’operazione può essere pericolosa e può rendere il vostro portatile più lento come risultato, ma se siete proprio decisi, procedete pure.

Per prima cosa, dovete abilitare il Developer Mode.

Tenete conto che quando abiliterete questa modalità, il Chromebook formatterà la sua memoria. Di conseguenza, salvate tutti i dati!

Potete farlo tenendo premuto ESC e il tasto aggiorna/ricarica (quello con la freccia rotante, o F5 in altri casi).

Al messaggio d’errore, tenete premuto CTRL+D.

Una volta avviato il Chromebook, visitate l’indirizzo http://goo.gl/fd3zc : questo vi permetterà di scaricare l’ultima versione di Crouton disponibile.

Adesso aprite il terminale (CTRL+ALT+T) e digitate “Shell”.

Digitate questo comando subito dopo:

sudo sh ~/Downloads/crouton -e -t xfce

(Tenete conto che “Downloads” è la cartella dove vengono scaricati certi file. Se avete spostato Crouton altrove, è bene cambiare il percorso).

Adesso aspettate, sono necessari minimo 40 minuti.

Una volta che l’operazione sarà completata, digitate questo comando:

sudo enter-chroot startxfce4

Linux verrà così lanciato e al suo interno potete installare Firefox ed usarlo tranquillamente!