come proteggere qualsiasi testo con vim su linux
Tecnologia

Come proteggere qualsiasi testo con Vim su Linux

Vi capita di scrivere dei piccoli appunti sul vostro PC?

Purtroppo questi possono essere aperti rapidamente da chiunque, cosa che può mettervi incontro a grossi rischi per la vostra privacy. Ma se avete una distribuzione Linux, forse potete sfruttare Vim!

Cos’è Vim su Linux?

Si tratta d’un editor di testo incluso in Linux, con il quale possiamo scrivere una qualsiasi quantità di testo e proteggerla con una criptazione inclusa nel programma.

Può essere molto utile se ad esempio volete scrivere un piccolo documento che contiene dati sensibili, ma volete proteggerlo con qualcosa di sicuro allo stesso tempo.

Vediamo perciò come possiamo proteggere i nostri documenti usando Vim.

Per prima cosa, controllate se la versione che avete installato è quella giusta.

Molte distribuzioni Linux non contengono la versione completa di Vim, piuttosto una ridotta che esegue giusto lo scopo di salvare testo (come un normalissimo blocco note).

Potete scaricare la versione completa aprendo il Terminale e scrivendo questo comando:

sudo apt install vim

Adesso che avete installato la versione completa di Vim, è tempo di utilizzarlo.

Non è semplice, ma con un po’ di pratica arriverete a farlo funzionare.

Vediamo come trattarlo in quest’esempio:

Iniziamo col digitare sul terminale “vi esempio”.

Questo creerà un documento (nella cartella dove state lavorando) chiamato Esempio.

Se questo è già presente, aprirà il file.

Potete aprire un qualsiasi file presente nel vostro sistema digitando “vi percorso” (dove percorso, ad esempio potrebbe essere qualcosa tipo /home/documenti/esempio)”.

Ricordatevi che per cominciare a scrivere, dovete premere “i” sulla vostra tastiera.

Una volta che avete scritto ciò che desiderate, premete ESC.

Questo vi rimetterà in condizione di lanciare altri comandi e uscire dalla modalità di scrittura.

Per uscire e salvare, premere ESC e poi scrivere “:x “ e premere invio.

Vi sarà richiesto d’inserire una password, che sarà assegnata al file di testo.

Una volta inserita la password (dovete inserirla due volte, la seconda serve per confermare) il vostro documento sarà criptato con successo!