Da-a.it
Tutte le news dalla A alla Z ▻benessere, casa e web.

La psicologia della dieta mediterranea

2

Che la nostra alimentazione sia in grado di influenzare il nostro stile di vita è cosa nota, in quanto è risaputo che ciò che mangiamo sia in grado di influire notevolmente sul nostro benessere. Ma il cibo può incidere anche sulle nostre condizioni mentali e psicologiche? Sembra, infatti, che il rapporto tra cibo e mente sia più stretto di quanto si pensi, al punto che, a detta di molti, gli alimenti che consumiamo sarebbero in grado di influire anche sulle nostre funzioni cognitive e persino sulla durata della nostra vita. In particolare la dieta mediterranea sarebbe in grado di mantenere in salute le nostre capacità psichiche, consentendoci di preservare inalterate per lungo tempo le prestazioni del nostro cervello.

Ma si tratta solo di una leggenda oppure c’è un fondamento di verità? Per cercare di fare chiarezza sull’argomento abbiamo chiesto spiegazioni alla Dottoressa Marilena Marinello, psicologa e psicoterapeuta con studio in Belluno e Padova.

Dottoressa, davvero la dieta mediterranea è in grado di influire sulla durata della nostra vita?

Ebbene sì: la dieta mediterranea è davvero in grado di farci vivere più a lungo, e anche la scienza lo conferma. Infatti alcuni recenti studi clinici che hanno analizzato le prestazioni di persone settantenni con diversi regimi alimentari per un periodo di qualche anno, hanno evidenziato proprio come coloro che erano soliti seguire la dieta mediterranea nel corso degli anni avrebbero subito una minore riduzione del volume del cervello rispetto a coloro che, invece, mangiavano diversamente.

Tutto merito della dieta mediterranea quindi…

Non solo la dieta mediterranea è in grado di farci vivere molti più anni della norma, ma ci permette di vivere anche in condizioni migliori. Non a caso un recente studio americano ha proprio dimostrato come un gruppo di circa 100 persone di età superiore ai settant’anni, che avevano seguito la dieta mediterranea e che erano state monitorate per circa tre anni dagli scienziati, al termine di tale periodo di osservazione presentavano una massa cerebrale superiore di oltre 13 millimetri ed un ringiovanimento mentale di quasi 5 anni rispetto ai loro coetanei che invece seguivano una dieta diversa.

Quali sono le ragioni di tutto ciò?

La dieta mediterranea, com’è noto, è un regime alimentare che si caratterizza per la presenza di elevate quantità di frutta, verdura e legumi, oltre ad essere povera di carne e ricca di cereali integrali e pesce. Questi alimenti contengono al loro interno numerose sostanze benefiche per il nostro organismo, in particolar modo vitamine, proteine e fibre, che giocano un ruolo fondamentale nella prevenzione delle malattie degenerative. Le fibre, in particolare, hanno la capacità di prevenire la cosiddetta atrofia cerebrale, ovverosia la diminuzione di volume del cervello, preservandone al tempo stesso le capacità di connessione e, più in generale, le funzioni cognitive.

Ci consiglia quindi di seguire la dieta mediterranea se vogliamo vivere più a lungo?

Sì, e non solamente per questa ragione: la dieta mediterranea, infatti, oltre ad aumentare la nostra speranza di vita e a consentirci di preservare intatte le nostre capacità cognitive, è anche ricca di molti altri benefici per la nostra salute. Essa, in particolare, risulta molto utile per prevenire e ridurre il rischio di subire disturbi psicologici, ed in particolar modo la depressione: numerosi studi universitari hanno confermato proprio come coloro che sono abituati a seguire questo regime alimentare siano meno a rischio di incorrere, superati i 50 anni, in patologie depressive.

I commenti sono chiusi.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy